All'alba della vita

All'alba della vita 30 ottobre 2017

Questo mese proponiamo due testi che aiutano a riflettere sull’origine della vita, sul ruolo della donna e anche su quello della coppia di genitori.
 

Nadia Maria Filippini
Generare, partorire, nascere - Una storia dall’antichità alla provetta
Pagg. 352 - ed. Viella – 29,00 euro
Vittoria Maioli Sanese
 
Il volume ricostruisce la storia del parto e della nascita in Occidente dal mondo antico ai nostri giorni, soffermandosi sui cambiamenti più significativi, in un percorso tutt’altro che lineare. Il tema è approfondito nelle sue molteplici sfaccettature culturali, sociali, scientifiche, religiose. La scelta di tenere insieme generazione, gravidanza-parto e nascita muove dalla volontà di mettere a fuoco l’evento nella sua interezza e di mettere al centro tutti i soggetti coinvolti, non solo la madre, ma anche il neonato. Accanto a loro stanno la levatrice e il medico, i cui ruoli e profili sociali e professionali variano nel corso del tempo. La storia del parto e della nascita appare in questa prospettiva come un capitolo fondamentale della storia delle donne, uno strumento indispensabile per capire meglio la complessa realtà del presente.

Vittoria Maioli Sanese
Chi sei tu che mi guardi. - Padre, madre, figli
Pagg. 246 - ed. Marietti 1820 – 15,00 euro

Una riflessione sulle tematiche più essenziali che caratterizzano il rapporto genitore-figlio: origine, identità, legame di riconoscimento, appartenenza. La psicologa familiare e di coppia Maioli Sanese – già autrice di “Ho sete, per piacere”, “Perché ti amo” e “Come figlio” - mette a frutto l’esperienza di lavoro di 40 anni presso il consultorio familiare di Rimini svolto con genitori, coppie e famiglie, riportando (in forma anonima) le conversazioni più significative nate dalle domande dei partecipanti alle sue conferenze pubbliche in giro per l’Italia. Partendo dall’assunto che a definire l’identità di una persona sono innanzitutto le relazioni, l’autrice mette a fuoco il rapporto di coppia come punto di partenza per la formazione della famiglia, per poi proseguire con le domande poste dall’arrivo di un figlio, con tutti i cambiamenti che questo comporta.

 

Condividi

Leggi anche