Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!
Alleniamo spirito e corpo: le arti marziali

Momenti di benessere

Alleniamo spirito e corpo: le arti marziali

Arrivate in Italia negli anni Sessanta, le arti marziali hanno origini antichissime e indicano un insieme di pratiche fisiche e mentali finalizzate al miglioramento individuale e alla difesa personale, per un’attività completa, che unisce allenamento fisico, mentale e spirituale.

Per chi sono indicate

Judo e karate sono ottime per favorire la tranquillità e il benessere generale di mente e corpo. Queste due discipline risultano particolarmente indicate sia per i bambini iperattivi che per quelli timidi. I primi imparano a rispettare le regole, mentre i secondi acquisiscono maggiore fiducia nelle proprie capacità.

Benefici fisici
Aiutano il corpo a svilupparsi in maniera equilibrata, non sollecitano troppo la schiena ma la rendono flessibile, rinforzano la muscolatura e le articolazioni. Il corpo si muove in maniera armonica, non stressando solo una parte specifica come avviene in molti altri sport. Adatte sia a maschi che a femmine, perché aiutano il corpo a slanciarsi e modellarsi.

Benefici mentali
Consigliate a bambini con scarse capacità di concentrazione o autocontrollo. Per eccellere in queste discipline infatti occorre molto rigore, molta autodisciplina. Insegnano a prendere decisioni veloci (per parare i colpi) ma considerando le conseguenze e soprattutto tenendo in considerazione l’altro, l’avversario, a cui non si vuole far male. L’autocontrollo diventa quindi una peculiarità di molti bambini che praticano arti marziali oltre alla precisione.

Per gli adulti

Quasi tutti gli sport da combattimento e le arti marziali prevedono anche esercizio fisico, dove una buona parte dell'allenamento è dedicata alla forza, resistenza, mobilità articolare ecc. così come tutte incrementano la sicurezza, aiutano a concentrarsi e a controllare i propri istinti. Ci sono discipline maggiormente dedicate al controllo, come il karate, il ju-jitsu, l'aikido, il tai chi, e altre in cui lo sviluppo della sicurezza in se stessi avviene attraverso il confronto regolato con l'altro, come boxe, kick boxing e judo. Se, invece, l’obiettivo è imparare a difendersi queste stesse discipline sono da escludersi perché, sebbene molto efficaci nella difesa, richiedono troppo tempo per arrivare a un livello sufficiente. Più adatti alla difesa personale sono il Krav Maga, l'Mga, l'Sdf Training, Systema o ancora la nuova Difesa Marziale, che basano la propria efficacia su un numero ridotto di tecniche facili da eseguire.

Per i più piccoli

Judo, karate, ju-jitsu, e taekwondo sono le più consigliate per i bambini. Queste arti, prima dei calci e pugni, insegnano il rispetto, la disciplina e l’autocontrollo. Le prime due possono essere intraprese fin da piccolissimi, quando il corpo del bambino è molto più elastico, mentre per ju-jitsu e taekwondo è consigliato partire dai 10 anni.

Leggi anche