Botero

Botero 18 luglio 2017

Un omaggio ai 50 anni di carriera (1958-2016) dell'artista colombiano, di 85 anni, dallo stile immediatamente riconoscibile: un’esposizione interamente dedicata a Fernando Botero ospitata presso il Complesso del Vittoriano di Roma.

La mostra - la prima grande retrospettiva della produzione artistica di Botero in Italia - è preannunciata fin dall’esterno da una gigantesca scultura in bronzo, Cavallo con briglie - di oltre 1,5 tonnellate e alta più di 3 metri – che occupa con la sua maestosa imponenza lo spazio antistante il museo.

Emblematiche dell’arte di Botero sono le figure dalle forme abbondanti, soprattutto femminili, caratterizzate da un linguaggio originale che accentua i volumi per far comprendere l’importanza del colore, steso in grandi campiture piatte e uniformi, senza contorni e ombreggiature. Botero ha saputo creare un genere proprio e autonomo, un’arte senza confini: lo si può leggere e apprezzare in qualsiasi luogo e in qualsiasi tempo.

Uno degli elementi caratterizzanti la pittura di Fernando Botero consiste nella sua capacità di coniugare la cultura latino-americana delle sue origini, alimentata dall’iperbole e dal gusto del fantastico, a quella occidentale. Siamo di fronte a vere e proprie re-interpretazioni nelle quali Botero vuole rendere omaggio, anche attraverso una certa benevola ironia, a dipinti celeberrimi, cercando, a secoli di distanza, di ricrearne lo spirito, attualizzato e fatto proprio attraverso la sua idea originale del volume e dello spazio, del segno e del colore.
 
SCHEDA DELLA MOSTRA
Botero
dove: Complesso del Vittoriano-Ala Brasini, Roma
quando: fino al 27 agosto – lun-gio 9,30-19,30; ven-sab 9,30-22; dom 9,30-20,30
info e prenotazioni: 06.8715111

In copertina:
La first lady (dittico con Il Presidente), 1989
Olio su tela; 203x165 cm

 

Condividi

Leggi anche