Il papà e i suoi dieci bambini

Vita in famiglia

Il papà e i suoi dieci bambini

Le illustrazioni semplici ma coloratissime di questo libro di grande formato hanno dato lo spunto per costruire un gioco da tavolo semplice da costruire, che potete fare anche voi!

La festa del papà è l'occasione perfetta per portare a casa un libro da leggere tutti assieme, con protagonista un papà stravagante. In libreria abbiamo trovato Il papà e i suoi dieci bambini di Bénédicte Guettier, edizioni Clicy.

“C’era una volta un papà che aveva dieci bambini”, proprio dieci, tutti della stessa età e tutti vestiti con una tutina di colore diverso. Ogni mattina il super papà preparava la colazione per tutti e apparecchiava la tavola con dieci tazze coloratissime che si abbinavano perfettamente ai colori delle tutine, così ognuno riconosceva subito la propria. Subito dopo il papà aiutava tutti i piccoli a vestirsi; poi finalmente riusciva a far salire tutti in automobile per raggiungere la scuola. Il ‘super papà’ si dirigeva al lavoro per poi, nel tardo pomeriggio, tornare a scuola a riprendere i suoi adorati bambini. Il fine giornata della caotica famiglia vede il papà impegnato con il bagnetto, la preparazione della cena, il riordino e la messa a letto dei suoi dieci piccoli. Una sera, il papà, sfinito e stremato, di nascosto, si mise a costruire una bellissima barca. Quando i dieci bambini la videro rimasero stupefatti e ancora di più quando il loro papà partì per un lungo viaggio, affidandoli alla nonna. Il giovane uomo tutto solo programmò di veleggiare per dieci mesi; il primo giorno riposò lasciandosi cullare dall’acqua, quindi pescò e dormì per dieci giorni; al risveglio si mise a preparare la colazione e, con grande stupore, si ritrovò a preparare una tavola con dieci tazze colorate! Fu allora che capì quanto i suoi terribili, chiassosi bambini gli mancavano. Perciò invertì la rotta, per tornare subito da loro. Il suo rientro fu una festa, per la nonna ma anche per i piccoli che, saliti tutti in barca, partirono con il loro amatissimo papà per un lungo viaggio.

Una storia semplice che chi è genitore riesce a comprendere nel profondo, sentendo propria la fatica che è implicita nella cura dei figli. Una storia adatta anche ai bambini piccoli, che si presta a essere “giocata”: si possono contare i bambini, le tazze, le mutande, i letti… si possono riconoscere e nominare i colori. A noi è venuto in mente di costruire un memory che è diventato il gioco “del papà”!

 

Leggi anche