Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!
La leggenda delle renne di Babbo Natale

Vita in famiglia

La leggenda delle renne di Babbo Natale

  

Sono tanti i simboli del Natale: la stella Cometa, l’albero, il pandoro e il panettone ma, più di tutti, Babbo Natale e le sue fidate renne.

Questi animali, parenti lontani del cervo, vivono nelle zone antiche e subartiche della terra, come appunto la Lapponia.

La leggenda delle renne di Babbo Natale nasce da una poesia dell’americano Clement C. Moore del 1823 intitolata “A Visit from St. Nicholas” dove per la prima volta si ritrova la figura di Babbo Natale descritto come un paffuto vecchietto seduto su una slitta piena di regali e trainata da 8 renne: Dasher, Dancer, Prancher, Vixen, Dixen, Comet, Cupid, Donner.

Nel 1939 il compositore americano Johnny Marks incise la canzone “Rudolph the Red-Nosed Reindeer”, basata sulla storia della nona renna Rudolph scritta dal cognato Robert L. May. La canzone natalizia fu realizzata per il department store Montgomery Ward.

Rudolph si distingue dalle altre renne per il suo naso rosso luminoso che guida le compagne mentre trainano la magica slitta.

Questa è ovviamente una leggenda legata al Natale, le renne non sono un prodotto della fantasia popolare ma degni animali in carne e ossa che è possibile andare a visitare in Finlandia al Santa Claus Village di Rovaniem, vicino al Circolo Polare Artico.

 

Leggi anche