Le piante ideali per chi non ha spazi esterni

Le piante ideali per chi non ha spazi esterni 20 novembre 2014

  

Non tutti hanno l’opportunità di coltivare un giardino o anche soltanto di creare il proprio angolo verde all’aperto. Chi può sfruttare solo ambienti interni non deve forzatamente rinunciare al piacere di prendersi cura delle proprie piante. La natura, infatti, ha meravigliosamente trovato il modo di sopravvivere anche in casa nostra. È compito dell’uomo accudirla e permetterle di dare gioia ai nostri sensi; scoprirete che possono portare beneficio anche alla nostra salute.

Conosciamo cinque nomi di piante che possono rallegrare i nostri ambienti, anche per voi, pollici verdi più disattenti e sbiaditi.

L’aloe vera, della famiglia delle Liliaceae, ama le esposizioni soleggiate e va annaffiata in primavera e in estate; le concimazioni vanno effettuate soltanto in primavera a cadenza mensile.

Il falangio, o Chlorophytum comosum, adatto ad essere coltivato negli spazi interni, riduce la presenza di composti volatili e di allergeni nell’aria; non richiede annaffiature frequenti e si accontenta anche di stanze non molto illuminate.

Il ficus benjamin, pianta d’appartamento per eccellenza, è particolarmente indicata per depurare l’aria dal fumo di sigaretta; è consigliabile mantenerla folta, compatta ed ordinata con regolari interventi di potatura. Meglio non esporla mai ad una temperatura al di sotto dei dieci gradi e vaporizzarla di tanto in tanto.

Lo spatifillo è particolarmente utile per assorbire l’acetone presente in detersivi e cosmetici; sempreverde con foglie grandi e lucide, di colore verde-brillante, produce piccolissimi fiori avvolti da una grande brattea bianca appuntita, che erroneamente viene ritenuta il fiore e che dura fino a cinque settimane.

E infine, per i salotti più grandi, il filodendro, coltivato solitamente in vaso; pare molto efficace nell’assorbire la formaldeide, grazie alle sue grandi foglie lucide dalla funzione molto traspirante.

Per tutte valgono semplicissime regole di cura: evitate le fonti dirette di calore e superfici troppo fredde; mantenete a temperatura ideale tra i 18° e i 24° C; mai in pieno sole, ma in penombra con luce diffusa; bagnate e vaporizzate frequentemente, ma evitate i ristagni d’acqua.

 

Condividi

Leggi anche