Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!
Norvegia: capitale dell'inverno

Speciale Territorio

Norvegia: capitale dell'inverno

Il grande Nord affascina anche con il freddo, sorprendendo per i suoi paesaggi suggestivi e la sua ricca offerta culturale.

Terra di grande freddo con temperature che arrivano anche a -20 gradi, Oslo è una meta perfetta da visitare in un paio di giorni. Soprattutto d’inverno, con le poche ore di sole, si può godere di un paesaggio assai suggestivo, impareggiabile. Oslo, con le sue mille luci, saprà regalare grandi emozioni. Del resto si pensa sia proprio vedendo uno di questi panorami che Edward Munch trovò l’ispirazione per dipingere il suo famosissimo Urlo. Una delle quattro versioni dell’opera è conservata al Museo che porta il nome dell’artista, e un’altra alla Galleria nazionale. Oslo è la capitale dell’inverno, con i suoi 2.400 chilometri di piste per lo sci di fondo. Durante questa stagione si possono visitare gli incantevoli e gratuiti musei, tra i più importanti in Europa, vivere una movimentata vita notturna e sciare a pochi minuti di metropolitana dal centro città. I più piccoli si divertiranno con gli slittini sui parchi innevati della città, e gli amanti della musica rimarranno stupiti, perché in città c’è sempre un festival musicale in corso, o un concerto dal vivo, di qualsiasi genere. Un week end a Oslo, anche nei mesi più freddi, farà così dimenticare lo stress della vita urbana. Se si ha qualche giorno in più, da Oslo è possibile raggiungere in volo il Nord della Norvegia, punto d'osservazione privilegiato per l’aurora boreale, un fenomeno naturale nel quale particelle di origine solare cominciano a danzare, colorando il cielo e dando vita a uno spettacolo inimitabile.

TRADIZIONE ENOGASTRONOMICA
A Oslo ci sono ben 5 ristoranti stellati. Segno di una ricca tradizione gastronomica. Re della tavola è il pesce. Immancabile il salmone, alla griglia o affumicato, seguito da merluzzi e aringhe. Sopraffina è anche la carne di agnello, tenera e gustosa, che figura tra le migliori al mondo. Poco diffusi i formaggi, tranne il particolare brunost, un formaggio marrone caramellato. E per ammorbidire i sapori forti della cucina norvegese non c’è niente di meglio di una birra, rigorosamente artigianale.

Le parole chiave

  1. Il Teatro dell'Opera di Oslo, terminato nel 2007 sulla punta estrema del fiordo.
  2. Una tappa al mercato coperto di Mathallen, con le sue golosità.
  3. Passeggiare nel parco delle sculture di Ekebergparken oppure in quello di Vigeland, all'interno del Frognerpark.

DOVE DORMIRE
Cochs Pensjonat
Parkveien 25, 0350 Oslo
Tel. +47.23332400
www.cochspensjonat.no
The Thief
Landgangen 1, 0252 Oslo
Tel. +47.24004000
www.thethief.com

Leggi anche