Picasso. Figure (1906 - 1971)

Picasso. Figure (1906 - 1971) 16 gennaio 2017

All'Arena Museo Opera di Palazzo Forti a Verona 90 opere esposte, una per ogni anno della vita di Pablo Picasso.

90 opere esposte, una per ogni anno della vita di Pablo Picasso: questa la novità della mostra che ha aperto ad AMO (Arena Museo Opera) di Verona lo scorso 15 ottobre e che sarà visitabile fino al 12 marzo. Picasso torna a Verona dopo più di 25 anni, presso Palazzo Forti, all’Arena Museo Opera, grazie al prestito del Musée National Picasso di Parigi. Grazie a donazioni (del 1979 e del 1990), il Musée national Picasso-Paris è entrato in possesso di numerosissimi “Picasso di Picasso”, ovvero opere che l’autore aveva tenuto per sé per tutta la vita. Nell’allestimento è stato riservato un posto di rilievo anche alle fotografie che mostrano queste opere nell’atelier del pittore.

Pablo Picasso, identikit di un genio
Forse uno dei nomi più noti dell’arte contemporanea, lo spagnolo Pablo Picasso si impone sulla scena pittorica con Les Demoiselles D’Avignon (1906-1907), che inaugura il periodo cubista, un’arte concettuale che cerca di rappresentare la realtà schematicamente. Picasso si ispira alla pittura di Paul Cézanne (1839- 1906), alla scultura africana, all’opera di Paul Gauguin (1848- 1903). A partire dal 1908, con l’amico Georges Braque arriva al cosiddetto cubismo “sintetico” (1912-1914). Nel 1917, ispirandosi all’arte antica italiana, Picasso torna a una sorta di classicità. Nel 1924-25 Picasso resta colpito dal surrealismo, che celebrava l’unione tra arte e vita e criticava aspramente lo stile borghese, valorizzando invece l’amore libero. Nel 1936, la guerra civile spagnola impedisce a Picasso di tornare in Spagna per il resto della vita. Il bombardamento della cittadina basca di Guernica il 26 aprile 1937 lo porta alla realizzazione dell'omonimo capolavoro. Durante la seconda guerra mondiale, Picasso resta recluso nel suo studio e torna alla figura classica.
Il dopoguerra è per Pablo Picasso un momento di ritorno a una “forma semplice”, originaria, sull’esempio del grande amico e rivale Henri Matisse. Gli ultimi vent’anni della vita di Pablo Picasso sono in gran parte incentrati su un tema ossessivo: la confusione eccitante e feconda tra la donna amata e la modella, tra desiderio sessuale e desiderio di dipingere. Nell’ultimo periodo (1969-1972), i personaggi del passato, i moschettieri, i Matador e i grandi di Spagna danno vita a sorprendenti ritratti immaginari.

Scheda della mostra
Picasso. Figure (1906-1971)
Dove: AMO Arena Museo Opera, Palazzo Forti, Verona
Quando: fino al 12 marzo 2017
Lunedì dalle 14.30 alle 19.30 - dal martedì a domenica dalle 9.30 alle 19.30
Info e prenotazioni: Tel. 045 853771

Pablo Picasso (1881, Málaga - 1973, Mougins)
Ritratto d’adolescente in costume da Pierrot
Parigi, 27 dicembre 1922
Tempera e acquerello su carta vergata, 11,8 x 10,5 cm
Musée national Picasso-Paris
© Succession Picasso by SIAE 2016

Condividi

Leggi anche