Più in salute con un animale domestico

A quattro zampe

Più in salute con un animale domestico

Numerosi studi testimoniano il ruolo benefico degli animali sul nostro organismo. La convivenza con animali rallegra l'esistenza e allevia diversi malesseri.

Vivere in compagnia di un cane o un gatto allunga la vita. Se gli amanti degli animali non hanno mai avuto dubbi in proposito, negli ultimi anni un crescente numero di ricerche ha dimostrato i benefici dei nostri amici a quattro zampe sulla nostra salute psicofisica. Avere un animale, per esempio, abbassa i livelli di stress e la possibile insorgenza di allergie. I bambini che vivono con animali domestici hanno, inoltre, un’intelligenza emotiva più sviluppata e sono portati a diventare adulti più empatici. Non va infatti sottovalutato l’aspetto psicologico: non a caso gli animali domestici vengono impiegati con successo per la pet therapy.
 
AMICO DEL CUORE
Avere un cane fa, letteralmente, bene al cuore. Lo confermano una ricerca pubblicata dalla American Heart Association e uno studio dell’università svedese di Uppsala. Il segreto, oltre che nell’indiscutibile supporto emotivo e nell’impagabile amicizia che gli animali ci offrono, si cela dietro l’attività fisica che gli animali costringono a fare ai padroni. Secondo i ricercatori, i possessori di cani hanno il 54% in più di possibilità di mantenere una buona forma fisica rispetto agli altri pazienti.
 
IL CANE RAFFORZA LE DIFESE... IMMUNITARIE
Uno studio condotto nel 2015 da un team di ricercatori dell’Università dell’Arizona ha ipotizzato che possano essere i microrganismi che i cani condividono con noi ad avere un effetto positivo sulla nostra salute fisica e mentale. “Pensiamo che i cani potrebbero funzionare come probiotici per migliorare la salute dei batteri che vivono nel nostro intestino – ha affermato il ricercatore Charles Raison – l’insieme di questi batteri, detto microbiota, ha un ruolo importante per rafforzare il nostro sistema immunitario e per la nostra salute mentale e fisica, soprattutto con l’avanzare dell’età”.
 
BAMBINI: MENO ALLERGIE CON CANI E GATTI
Vivere con cani e gatti riduce il rischio di allergie e asma nei bambini. Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of the American Medical Association del Medical College of Georgia, la convivenza con i pet dimezza i rischi di insorgenza delle allergie. Uno studio svedese ha infine rilevato che i bambini cresciuti con un cane hanno il 15% di possibilità in meno di contrarre l’asma.
 
UN ANTISTRESS PELOSO
Gli animali offrono un sostegno emotivo impareggiabile. Questo vale tanto per i bambini quanto per gli adulti. Nel corso di un’indagine nella quale è stato chiesto ai bambini a chi si rivolgerebbero in caso di difficoltà, la maggior parte di loro ha menzionato il proprio animale. In aggiunta, uno studio dei ricercatori della Virginia Commonwealth University ha evidenziato la correlazione tra la riduzione dello stress e la presenza del proprio cane sul posto di lavoro.
 
PIÙ CANI, MENO MEDICINE
Uno studio pubblicato nel 2014 dalla Loyola University di Chicago ha scoperto che alcuni pazienti richiedono meno antidolorifici se possono usufruire della pet therapy. Dalla ricerca è emerso che i pazienti che ricevevano la visita di un cane addestrato, avevano una necessità di farmaci inferiore del 28% rispetto a quelli che non avevano alcun contatto con gli animali.
 

Leggi anche