Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!
Pollice verde digitale grazie alle app

Tecnologia digitale

Pollice verde digitale grazie alle app

Chi ha il pollice verde può essere aiutato nelle sue attività di giardinaggio dalle moderne applicazioni, che consentono di coltivare un piccolo orto o giardino anche a chi è alle prime armi.

Nemmeno lo smartphone o il tablet più avanzati al mondo potranno mai sostituire zappa e rastrello.
Anche perché per molti ‘sporcarsi le mani’ con la terra per far crescere piante e fiori resta innanzitutto un piacere. Ma per chi ama curare il giardino, oltre ai tanto amati metodi tradizionali, un valido alleato può venire dalle app.
Sono diverse le applicazioni che possono aiutare gli appassionati di giardinaggio. Oggi, infatti, la coscienza 'green' delle persone è molto più sviluppata rispetto a qualche anno fa e la voglia di prendersi cura di piante e fiori è aumentata in modo esponenziale. Lo dimostra per esempio il boom degli orti urbani, specie nelle grandi città, o il proliferare dell’agricoltura fai-da-te sui balconi delle nostre case. Scopriamo quindi quali sono le migliori app che ci aiuteranno ad avere cura delle nostre piante durante la bella stagione.


iScape
Chi è alle prime armi e intende partire da zero nella realizzazione del proprio giardino potrà trovare nell’app iScape un ottimo supporto.
È infatti ideata per essere d’aiuto nella prima fase di preparazione del vostro angolo di paradiso “verde”, quello della progettazione.
Vi agevolerà pertanto dal punto di vista estetico per ottenere un perfetto effetto visivo, ma sarà in grado anche di suggerirvi la migliore disposizione per le diverse specie coltivate. Potrete inoltre sbizzarrirvi nello sperimentare differenti stili per il vostro giardino.


Garden Answers Plant Identifier
Quante volte vi è capitato di vedere un fiore o una pianta e di pensare che starebbe benissimo anche nel vostro giardino o sul vostro balcone? Peccato però che non ne conosciate il nome.
Niente paura, grazie all’app GardenAnswers Plant Identifier, potrete infatti individuare facilmente la tipologia di vegetale che desiderate semplicemente scattando una foto e premendo “invio”. In questo modo potrete subito conoscere l’identità precisa con informazioni dettagliate provenienti da un database pressoché sconfinato di circa 20mila piante.


Pollice verde
Il nome rivela già molto della sua funzione. Pollice verde è un’app tutta italiana pensata per essere il nostro miglior compagno nella realizzazione e nella cura di un orto. È infatti in grado di fornire consigli per la coltivazione – è proprio il caso di dirlo – a tutto campo: nelle categorie piante da orto, da frutto, erbe aromatiche e consigli del contadino, sono raccolte diverse informazioni come i periodi di semina, le varie fasi di coltivazione e le esigenze principali di oltre sessanta specie vegetali.Non resta che mettervi al lavoro.

My Plants
Avete la tendenza a dimenticarvi di dare acqua e nutrimento alle vostre piante? MyPlants è l’applicazione che fa per voi. Si tratta infatti del primo vero e proprio gestionale per curare fiori e piante da giardino o balcone. Il punto di forza di questa app è rappresentato dal suo utile scadenzario dotato di promemoria, che vi segnalerà quando è necessario annaffiare e concimare le varie piante in funzione dei bisogni di ciascuna. Ha una grafica curata e intuitiva, ma soprattutto ha a disposizione schede dettagliate per oltre 250 tipologie di piante e fiori. Insomma, un bell’aiuto anche per i più sbadati.

Grow the Planet
Non si tratta di un’app, ma di una piattaforma social per coltivare in modo semplice e divertente un piccolo orto domestico anche in spazi limitati. È possibile infatti acquistare dei kit di partenza e il team di Grow the Planet seguirà le fasi di crescita dell’orto, dalla semina alla raccolta, ricordando puntualmente le attività da fare: innaffiare, togliere le erbacce, raccogliere... Ogni compito è corredato da video e istruzioni esplicative che si adattano alla zona climatica. Il diario di coltivazione viene personalizzato in base alle temperature mediestagionali.

Leggi anche