Selfie perfetti grazie a un’app

Tecnologia digitale

Selfie perfetti grazie a un’app

Alcuni programmi molto completi e facili da usare permettono una varietà  pressoché sconfinata di modifiche. Scopriamo insieme i più interessanti!

SNAPSEED  
Per avere una foto perfetta basta un dito. È questo il punto di forza principale di Snapseed, senza dubbio una delle app per il fotoritocco più famose. Il suo successo deriva proprio dalla sua semplicità di utilizzo: grazie a un’interfaccia molto intuitiva, infatti, è possibile accedere a tutte le funzioni in maniera rapida. I filtri fotografici, gli effetti e le cornici a disposizione sono numerose. Solo per fare un esempio, attraverso la funzione correzione automatica si può modificare la luminosità o il contrasto scorrendo con le dita sullo schermo, mentre per decidere se aumentare o diminuire l’intensità, basta scorrere verso destra o sinistra. Lo strumento dei filtri vintage o grunge permette di selezionare alcuni stili preimpostati. Per comparare infine la foto ritoccata con quella originale in qualsiasi momento basta toccare il tasto “confronta”.     

ADOBE PHOTOSHOP, LIGHTROOM CC   
Photoshop è uno dei programmi di grafica più conosciuti e utilizzati nel mondo. Questa app potrebbe essere considerata una “sorella minore”, che però presenta caratteristiche e funzionalità di tutto rispetto. Oltre ad avere diverse funzioni utili per il fotoritocco, si avvale infatti dell’intelligenza artificiale per ordinare e gestire le foto, assegnando automaticamente i tag – letteralmente le “etichette” – alle foto in base al contenuto e a dove sono state scattate per aiutarci ad archiviarle e ritrovarle molto più rapidamente.  

VSCO: L’APP SI METTE IN RETE  
Un’app per scattare fotografie, un programma per editarle e, infine, un social network. Vsco è tutto questo, un’applicazione ormai di culto per gli amanti delle istantanee. L’interfaccia è molto elegante e pulita e permette anche ai neofiti di usufruire in maniera veloce di tutte le funzionalità dell’app. Molto interessante è innanzitutto la possibilità di diversificare il fuoco e l’esposizione dell’obiettivo con semplici tocchi sul mirino. Il vero punto di forza di Vsco è però l’editing. Per modificare le foto appena scattate o caricate dalla memoria basterà infatti entrare nella sezione “gallery”, selezionare la foto da modificare e scegliere lo strumento tramite il pennello. A questo punto sarà possibile optare tra alcuni filtri molto particolari e diversi tool in grado di regolare per esempio l’esposizione, la saturazione e le ombre. Infine, è possibile condividere i propri scatti oltre che sui vari profili personali su Facebook, Instagram o altro anche su Grid, il social network collegato a Vsco e pensato come una vera e propria “vetrina” di scatti artistici alimentata dagli utenti.

Leggi anche