Tempo in famiglia, un vero regalo

Tempo in famiglia, un vero regalo 20 dicembre 2016

Saper dare attenzione ai nostri figli è il modo migliore per vivere il tempo in più che le vacanze di dicembre possono darvi.

È incredibile, le scuole hanno da pochi mesi riaperto i battenti, i ritmi di lavoro hanno appena preso la loro quotidiana velocità e incredibilmente già si pensa a cosa fare per le vacanze di Natale! Subito si è proiettati sulla neve e ci si attiva per trovare località che possano essere a misura di bambino.

Ma se da un lato è bello potersi allontanare da casa anche solo per qualche giorno e far respirare ai nostri figli la magia del bianco mantello, è altrettanto vero che le nostre stesse case si riempiono di quell’atmosferamagica che solo il Natale sa portare.
E allora perché non prenderci del tempo con i nostri figli per creare, decorare, addobbare, aspettare insieme? Non è importante la qualità, la perfezione, perché anche con un presepe “mosso” dalle mani dei bimbi e un albero sguarnito sarà Natale.

La condivisione del fare insieme, del vivere l’attesa contando i giorni che mancano faranno da eco con spensierata leggerezza alla spasmodica corsa ai regali. Vacanze significa infatti innanzitutto più tempo insieme: rallentare i ritmi quotidiani dà la possibilità di sperimentarsi, di creare e anche semplicemente di rilassarsi. Si apre la possibilità di provare nuove esperienze, di lasciare che i nostri figli stiano con gli altri mentre noi li osserviamo nelle loro relazioni o di giocare e trovare del tempo per stare con loro.

Possiamo attirare la loro attenzione con proposte “inusuali” e fuori dagli schemi quotidiani per il tempo che richiedono, ma speciali proprio perché ci danno modo di stare insieme con qualche strappo alle regole: prepariamo dolci e pizze, guardiamo la tv mangiando pop corn, invitiamo amici in casa nostra e mangiamo tutti insieme.
Se poi c’è la possibilità di “assaggiare” la neve, anche solo per un giorno, lontano dalla città, cerchiamo tra amici e parenti qualcuno che ci presti guanti, scarponi, tuta e corriamo a scivolare!

Ricordiamoci che le vacanze di Natale sono soprattutto la prima boccata d’aria nel lungo inverno lavorativo per concederci tempo in famiglia, a prescindere da quel che facciamo, con un po’ più di calma e riposo rispetto alle frenetiche corse quotidiane. E diamo quindi a questo tempo il giusto valore, nella magia dell’attesa e nella semplicità che basta a far star bene i nostri figli.
 

di Silvia Donini
psicologa psicoterapeuta esperta in dinamiche familiari

 

Condividi

Leggi anche