Un safari all'avventura, qui in Italia

Un safari all'avventura, qui in Italia 16 settembre 2016

Una giornata immersi nella natura e a contatto diretto con gli animali. Non solo relax e divertimento, ma un’occasione per imparare tanto sulle specie a rischio e sulla biodiversità

Finché le giornate sono ancora belle e la scuola non impegna troppoi bambini, perché non programmare una gita fuori porta magari a contatto con la natura e gli animali?

Visitare uno zoo safari è un modo per far conoscere dal vivo animali che hanno visto sui libri o in televisione. Dal 2005, con la legge n.73, gli zoo devono essere luoghi in grado di garantire benessere ed esigenze biologiche, di riproduzione e di conservazione ad animali che, nella stragrande maggioranza, non hanno mai vissuto nei loro ambienti naturali perché nati e cresciuti in cattività o sottratti a situazioni di degrado. Per molti, l’impegno principale è anche proteggere e preservare specie rare dall’estinzione, nonché informare sull’importanza della conservazione dell’ambiente.

Bioparco
DOVE: Roma
QUANDO: aperto tutto l’anno, 7 giorni su 7
PERCHÉ: parco faunistico con Museo del Crimine Ambientale
 
Situato nel cuore di Villa Borghese, al centro di Roma, il Bioparco nasce nel 1911 ed è uno dei più antichi Giardini Zoologici d’Europa. Nato come classico zoo, negli anni ha subìto un'opera di ammodernamento e adattamento alla rinnovata sensibilità verso gli animali che non sono più costretti entro piccole gabbie, ma liberi di muoversi in spazi più ampi che riproducono il più fedelmente possibile i loro habitat naturali.
Attualmente ospita 1.144 animali di 222 specie diverse provenienti dai cinque continenti. Ad arricchire l'offerta, c'è oggi anche il Macri, il primo Museo del Crimine Ambientale realizzato dal Corpo forestale dello Stato e dal Bioparco. Diviso in 7 sezioni ha l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sui reati che spesso deturpano il patrimonio ambientale.
 

Safari Park
DOVE: Pombia (No)
QUANDO: aperto tutti i giorni
PERCHÉ: parco faunistico e parco divertimenti-spettacoli
 
Dal 2011 Safari Park è impegnato a salvare e curare gli elefanti del Borneo, attraverso la fondazione “SOS Elefanti”. Situato a pochi minuti dal Lago Maggiore, con i suoi 430mila mq di superficie, è costituito dal Parco Animali-Safari e dal Parco Divertimenti. Per il Safari è possibile effettuare la visita con la propria auto o con il trenino attrezzato. Nel Parco Divertimenti
(pedonale), invece, nell’Arena Romana si tengono spettacoli dal vivo. Vi è poi, presso La Fortezza del Falco, la dimostrazione dal vivo di predatori dell’aria in volo. Da non dimenticare il Parco Giurassico con rappresentazioni di dinosauri a grandezza naturale; l’Oasi Botanica con gli insetti giganti, il Percorso Didattico nel Bosco; i bisonti americani nella Fattoria Far West, le voliere dei rapaci, gli animali da cortile e i pony del maneggio.

Zoo Safari Fasanolandia
DOVE: Fasano (Br)
QUANDO: aperto da aprile a settembre; nei mesi invernali consultare il programma
PERCHÉ: parco faunistico e parco divertimenti
 
È il più grande parco faunistico d’Italia. In 140 ettari ospita circa 1.700 esemplari di 200 specie diverse. Il ‘safari’ si sviluppa su un percorso di 3 km che è possibile percorrere in auto o con il trenino attrezzato. Vi è poi la ‘Sala tropicale’ dove sono ospitati rettili, pesci e invertebrati. Il parco offre anche aree pedonali immerse nel verde per l’osservazione dei Primati e divertenti percorsi con i trenini alla scoperta del ‘Villaggio delle Scimmie’ (osservazione di oltre 300 babbuini in libertà) e del ‘Lago dei Grandi Mammiferi’ con rinoceronti, ippopotami e orsi polari. Percorsi didattici (Puglia in Miniatura, Percorso Botanico).

Parco faunistico Le Cornelle
DOVE: Valbrembo (Bg)
QUANDO: aperto da febbraio a novembre
PERCHÉ: parco faunistico

È un luogo dove il progetto di salvaguardare specie rare e in via d’estinzione è stato raggiunto con successo: molti sono infatti i cuccioli nati qui dalle specie rare ospitate. Negli oltre 100mila mq, dove si entra solo a piedi, vivono circa 120 specie di animali come il casuario, la gru della Manciuria, il leopardo delle nevi. Simbolo del parco è la rara tigre bianca del Bengala, oggi completamente estinta in natura. Numerosi uccelli volano liberi e accolgono i visitatori all’ingresso. Il parco propone itinerari guidati per scuole di tutte le fasce d’età. Partecipa a diversi progetti di salvaguardia animale.

Parco Natura Viva
DOVE: Bussolengo (Vr)
QUANDO: aperto tutti i giorni
PERCHÉ: parco faunistico e parco safari

A pochi chilometri dal celebre parco di divertimenti Gardaland, è uno dei principali centri per la conservazione delle specie animali in pericolo di estinzione. Si estende su 42 ettari di verde boscoso e ospita 1.500 animali di 250 specie diverse. Il Parco è costituito da due sezioni: il percorso Faunistico, pedonale, e la sezione Safari, un circuito che si percorre con la propria automobile e attraversa l’habitat della fauna africana. Nell’Extinction Park, infine, si può ripercorrere la storia della vita, dai primi animali emersi sulla terraferma ai dinosauri e i grandi mammiferi del passato, fino ad arrivare all’area dedicata a tartarughe e testuggini.
 
Zoom
DOVE: Cumiana (To)
QUANDO: aperto da marzo al 1 novembre
INFO: www.zoomtorino.it
PERCHÉ: parco faunistico con habitat naturali, spettacoli

È il più moderno in Italia, ispirato al concetto della zoo-immersione. I recinti degli animali ricostruiscono il loro habitat naturale, e progettato per la protezione delle specie a rischio di estinzione. Imperdibile l’Hippo Underwater, il primo speciale acquario all'aperto in Italia, dove è possibile vedere gli ippopotami nuotare sott’acqua tra 2.000 pesci tropicali coloratissimi. C’è anche un’area dedicata all’interazione con animali docili e domestici. Da segnalare la Bolder Beach, una spiaggia che si affaccia su una grande piscina tematizzata e balneabile con due pareti trasparenti a contatto con la vasca dei pinguini.

 

Condividi

Leggi anche