Duchamp, Magritte, Dalì. I Rivoluzionari del '900

Duchamp, Magritte, Dalì. I Rivoluzionari del '900 9 novembre 2017

Una grande prima internazionale dedicata agli artisti che hanno saputo rivoluzionare l’arte nel Novecento. La mostra dà spazio a grandi nomi, in particolare del Surrealismo: Duchamp, Magritte, Dalì, Ernst, Tanguy, Man Ray, Picabia, Pollock e molti altri. La determinazione a rivoluzionare l’arte, a rompere con il passato e inventare un mondo nuovo, è raccontata con grande ricchezza narrativa nella mostra. Oltre 200 opere, provenienti dall’Israel Museum di Gerusalemme, testimoniano un periodo di creatività straordinaria e geniale. Tra queste, sono esposte vere e proprie icone di questo periodo artistico, quali Le Chateau de Pyrenees (The Castle of the Pyrenees) di Magritte (1959), Surrealist Essay (1934) di Salvador Dalí, Waistcoat for Benjamin Péret (1958) di Duchamp e Main Ray (1935) di Man Ray. Il lungo percorso è articolato in cinque sezioni tematiche. L’allestimento è stato realizzato dal grande architetto, pittore e designer spagnolo Oscar Tusquets Blanca, che in omaggio all’evento ha ricostruito dentro Palazzo Albergati la celeberrima sala di Mae West di Dalì e l’installazione 1,200 Sacks of Coal ideata da Marcel Duchamp per l’Exposition Internationale du Surréalisme del 1938.

SCHEDA DELLA MOSTRA
Duchamp, Magritte, Dalì. I Rivoluzionari del '900
dove: Bologna Palazzo Albergati
quando: fino all’11 Febbraio 2018
info e prenotazioni: 051.030141
www.palazzoalbergati.com

 

René Magritte
Le Chateau de Pyrenees (The Castle of the Pyrenees), 1959
Oil on canvas, 200x145 cm
The Israel Museum, Jerusalem
Gift of Harry Torczyner, New York B85.0081
Photo © The Israel Museum, Jerusalem by Moshe Caine
© René Magritte by SIAE 2017

Condividi

Leggi anche