Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!

Estate: come mantenere un prato verde e rigoglioso.

Estate: come mantenere un prato verde e rigoglioso. 10 luglio 2014

  

Finalmente, dopo il brutto tempo che ci ha inseguiti in queste settimane e che ha ritardato di molto l’arrivo dell’estate, il caldo sembra essere arrivato e con se l’eterno problema della carenza idrica.

Nei giardini sono in primis i prati a rischiare una sofferenza che non solo deturpa il loro aspetto ma potrebbe comportare anche un irreversibile ingiallimento. Cosa fare, quindi, per mantenere un prato verde e rigoglioso anche con temperature alte?

Ci sono prati monocolore, che vengono realizzati srotolando grosse bobine di terra e erba rigorosamente della stessa specie su un terriccio ben sistemato e con una rete capillare di tubicini e ugelli che all’occorrenza, con un semplice click d’orologio e a cadenze programmate, vengono abbondantemente irrigati.

Ci sono poi altri tipi di prato in ambienti più grandi, con piante seminate dal vento, che richiedono poche attenzioni e che si vestono in ogni stagione di manti erbosi diversi a seconda del clima e degli eventi atmosferici. Prati che anno dopo anno si arricchiscono di nuove piante portate chi sa da chi e provenienti chi sa da dove. Resistono alle carenze idriche anche se nei mesi più caldi, in mancanza di qualche temporale clemente e non dispettoso o isterico, possono benissimo essere annaffiati con un abbondante apporto d’acqua mediante tubi ed irrigatori mobili da posizionare nei punti più critici.

Tra luglio e agosto bastano tre o quattro irrigazioni nelle ore serali/notturne e tutto rimane gradevole e vitale. Questi prati naturali vanno tagliati a un’altezza più alta dei fratelli “nati in provetta”. Inoltre nei tagli a luglio è preferibile lasciare delle strisce da cambiare ogni anno per consentire ai vari tipi di erbe di fiorire, andare a seme e inseminare il terreno circostante per non rischiare di perdere qualche varietà particolarmente attraente.

Questi prati consentono una ridotta irrigazione ma che dovrà essere eseguita con attrezzature adeguate e sempre efficienti e dovranno essere eseguite con intelligenza e grande cura. Il grave problema della carenza d’acqua vede questo sistema di irrigazione da privilegiare e senz’altro da divulgare sempre più.

 

Condividi

Leggi anche