Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!

Gli altri sono importanti, insegniamolo ai nostri figli

Vita in famiglia

Gli altri sono importanti, insegniamolo ai nostri figli

Come genitori, abbiamo la splendida opportunità di mostrare ai nostri figli quanto contano le relazioni umane.

Le relazioni umane sono qualcosa di meraviglioso, che arricchisce ogni giorno la nostra esistenza e ci rimanda al cuore dell’educazione. Come persone, siamo chiamati a riconoscerci unici nella nostra identità e allo stesso tempo a scoprirci e
accoglierci come diversi dagli altri. Ed è proprio qui che sta l’arricchimento reciproco, perché riconoscere l’altro in quanto persona significa essere responsabili nei suoi confronti: la relazione è inevitabilmente educativa perché lo scambio si realizza solo se c’è rispetto dei ritmi e degli spazi del dare e del ricevere.
La famiglia svolge, fin dai primi anni di vita del bambino, un ruolo indiscusso nella formazione della sua identità, consentendogli di vivere esperienze affettive e di sperimentare modelli educativi, che gli permetteranno di acquisire valori e modalità di lettura del mondo circostante. Ed è proprio qui che siamo chiamati, come genitori, ad avere un ruolo attivo nelle esperienze relazionali dei nostri figli, per insegnar loro l’importanza dello stare con gli altri, di condividere, fidarsi e
creare legami
.

Quando dedichiamo attenzione e tempo ai nostri figli, diamo loro l’esempio dei nostri comportamenti e allo stesso tempo stabiliamo delle regole, che li rafforzano nel loro processo di crescita: occorre spiegare, dimostrare, aiutare a scegliere e a volte anche impedire di seguire la direzione sbagliata, anche a costo di entrare in conflitto. Ricordiamoci infatti che in quanto genitori abbiamo ogni giorno la splendida opportunità di dimostrare l’affetto ai nostri figli: stando con loro di persona, staccando almeno per un attimo la spina da tutta la tecnologia che inevitabilmente ci circonda. Non possiamo farne a meno, è vero, ma si tratta di saper fare delle scelte: se stiamo insieme, accettiamo che il tempo sia “leggero”, speso per star bene, per divertirci e rilassarci; il telefono resta acceso, ma decidiamo di guardarlo solo per emergenza. Vale la pena provarci!

Leggi anche