Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!

Halloween: tempo di paure che fanno bene

Vita in famiglia

Halloween: tempo di paure che fanno bene

La paura è importante perché aiuta i bambini a rispondere nelle varie circostanze della vita e ad agire nelle situazioni di pericolo. Purché lo spavento sia sotto controllo e proporzionato all’età.

Arriva l’autunno, si fa buio presto, ci sono pioggia e nebbia, si festeggia Halloween... tempo di travestimenti, spaventi e paure!
Paura?! Ma cos'è questa sconosciuta?
È un'emozione primaria, che ha la funzione di attivare le difese, quindi è molto utile alla crescita di ogni bambino perché mette in moto alcune reazioni che servono a proteggerlo da potenziali pericoli provenienti dall'ambiente esterno.
La paura è importante perché aiuta i bambini a rispondere nelle varie circostanze della vita e ad agire nelle situazioni di pericolo. Li esorta a stare all'erta ed è allo stesso tempo una reazione difensiva, che salvaguarda la vita e contribuisce allo sviluppo umano e alla crescita personale di ciascuno.
Certo è che più i bambini sono piccoli, più l’ansia per ciò che fa paura è grande. Intorno agli 8 mesi sviluppano la cosiddetta "angoscia dell'estraneo": solo la mamma li può tranquillizzare, consolare e rassicurare vero questo sentimento.

Verso i 4/5 anni hanno origine le "paure più classiche": del buio, di fantasmi e streghe, degli animali. Ecco allora che comincia ad aver senso la lettura delle fiabe, perché nella stessa fiaba c'è un ristoro. La fiaba è infatti un racconto di vita che aiuta anche gli adulti a entrare in contatto con le proprie emozioni e i propri lati più oscuri e nascosti. Leggere fiabe aiuta aesorcizzare le paure e insegna che la vita è fatta di difficoltà da superare. La realtà spesso non è così come appare…
Nelle fiabe ci sono inoltre molti esempi di come le difficoltà possono essere risolte e le paure superate. Ci sono ostacoli e prove, sentimenti di angoscia e timori, ma alla fine si trovano sempre pace e serenità.
 
Quando si affronta il tema delle paure si parla spesso di ‘contagio emotivo’: significa che i bambini percepiscono ciò che gli adulti provano e regolano la loro emozionale sulla base della reazione dell'adulto.
Ecco allora che assumono un significato diverso i racconti, film, storie e travestimenti che consentono ai nostri figli di vivere qualche piccolo spavento, purché sotto controllo, e insegnano loro di chi fidarsi. È molto diverso lasciarli in balìa di videogiochi violenti, film impressionanti e situazioni inadatte alla loro età.
Perché anche Halloween, ormai diventato festa di moda in Italia, non sia pretesto perché tutto sia lecito, ma occasione di divertimento, ricordiamoci quindi di pensare a un travestimento semplice e a scherzi innocui.
 
 
di Silvia Donini
psicologa psicoterapeuta esperta in dinamiche familiari


 

Leggi anche