Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!

L'esposizione in un clic

Tecnologia digitale

L'esposizione in un clic

Per l’Italia è una grande opportunità: stiamo parlando di Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che dal 1° maggio tratterà il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Ecco come visitarla…virtualmente.

Tutto il mondo a portata di mano. Grazie alla app ufficiale per smartphone di Expo Milano 2015, scaricabile gratuitamente su Google Play e Apple Store, è possibile già oggi consultare gli aggiornamenti, leggere le notizie, scoprire gli eventi legati ai temi dell’Esposizione Universale e condividerli sui social network.

Durante Expo, attraverso l’app si potrà anche sapere cosa accade in tutte le città d’Italia: eventi, concerti, conferenze, degustazioni, festival, spettacoli, convegni, laboratori creativi. L’applicazione permette anche di acquistare il proprio biglietto.
Ma soprattutto, grazie alla mappa, si potrà esplorare in anteprima lo spazio fisico che ospiterà Expo, approfondendo i contenuti attraverso le gallerie di immagini.

Di cosa si parlerà in Expo

Nel 2050 sulla Terra ci saranno più di 9 miliardi di persone.
Come riusciremo a garantire a tutti un cibo sufficiente, sano e sicuro nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri? Questo il macro-tema intorno al quale ruoterà il più grande evento sull’alimentazione mai realizzato.
Dal 1° maggio al 31 ottobre, a Milano, sono previsti 22 milioni di visitatori da tutto il mondo in poco meno di 200 giorni.

Qualche anticipazione

Il sito espositivo, che nella realtà si estende su 1 milione di mq, si può ‘esplorare’ attraverso l’app tramite schede di dettaglio complete di immagini e video.
L’area dell’Expo si sviluppa su due assi perpendicolari, chiamate Cardo e Decumano, i nomi delle due vie principali della città romana. Qui si trovano i Padiglioni dei 144 Paesi partecipanti (che rappresentano il 90% della popolazione mondiale).

Ogni nazione, nella costruzione del proprio padiglione, ha dovuto rispettare criteri stringenti sull’utilizzo dei materiali, il consumo energetico, l’organizzazione dello spazio e, al termine dell’evento, sullo smaltimento dei materiali di costruzione utilizzati.

Saranno poi presenti: cinque padiglioni Corporate, ovvero costruiti da aziende private che vogliono presentare le proprie soluzioni legate al tema dell’alimentazione; due organizzazioni internazionali (ONU e Unione Europea) e 13 partecipanti della società civile, ovvero ong e associazioni non profit che con la loro attività ricoprono un ruolo fondamentale nella cooperazione internazionale.

Una delle novità di Expo Milano 2015 sono i Cluster: per la prima volta nella storia delle esposizioni universali, i Paesi non vengono raggruppati in padiglioni collettivi secondo criteri geografici, ma secondo filiere produttive alimentari: riso, cacao e cioccolato, caffè, frutta e legumi, spezie, cereali e tuberi, Bio-Mediterraneo (dedicato ai prodotti tipici del nostro mare), Isole mare e cibo (ecosistemi da difendere), zone aride (la vita nei deserti).

Uno sguardo ai bambini

Anche i più piccoli potranno partecipare a Expo Milano 2015.
A loro, in particolare, è dedicato il Children Park, realizzato dal team dell’associazione Reggio Children-Centro Internazionale per la difesa e la promozione dei diritti, e delle potenzialità dei bambini. ll Children Park è un’area di gioco e scoperta dedicata ai più piccini che prevede un percorso di esperienze, attività e situazioni stimolanti, pur presentandosi come luogo di relax e sosta. I dettagli sul Children Park sono disponibili nella mappa della app selezionando Aree tematiche.

 

Leggi anche