La vigna di Angelica

La vigna di Angelica 30 settembre 2015

in questo articolo del magazine, proponiamo uno stralcio dalla pagina 99 dell’ultima fatica della prolifica scrittrice Sveva Casati Modignani.

Sveva Casati Modignani è in realtà lo pseudonimo di Bice Cairati e, precedentemente, anche del marito Nullo Cantaroni, ora scomparso. In quest’ultimo romanzo, l’autrice affronta l’affascinante mondo del vino e della sua produzione. È la storia di una tradizione millenaria, un omaggio alle tante produttrici di vino del nostro Paese.
 
(...) Il mattino dopo, Angelica si svegliò tardi. Ancora assonnata, scese al piano terreno. Sua figlia era già uscita per andare a scuola e Rosina non c’era, ma aveva preparato la colazione sul tavolo della cucina. Dopo aver bevuto la prima tazza di caffè, una folata d’aria spalancò la portafinestra che dava sul prato. Angelica andò a chiuderla e vide che il cielo era coperto di nuvole scure. Stava arrivando un temporale. La gatta Clotilde, che fino a quel momento aveva sonnecchiato su una sedia, balzò a terra e si rifugiò nella sua cuccia accanto al frigorifero. (...)
 
 
La vigna di Angelica di Sveva Casati Modignani, Pagg. 476, Edizioni Sperling & Kupfer, 19,90 euro

Condividi

Leggi anche