Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!

Una passeggiata nel cielo

Una passeggiata nel cielo 20 gennaio 2016

Con semplici oggetti di casa è possibile costruire un piccolo aereo per volare con la fantasia.

Non è sempre facile intrattenere e far giocare i bambini nei lunghi, bui e freddi pomeriggi invernali, quando le temperature riducono il tempo passato all’aperto.
Sembra poi un’impresa escogitare qualcosa per evitare che passino troppo tempo davanti alla tv… Io ci ho provato proponendo la lettura di un piccolo libro che ci ha regalato tanto divertimento. Si tratta di “Una passeggiata nel cielo” – di Yuichi Kasano, edizioni Babalibri – che racconta la storia di un bambino e del suo papà che si preparano a volare: l’aereo è pronto, ma appena l’elica comincia a girare ecco che si avvicina il cane che chiede di salire. Il papà scende e fissa sul tetto la cuccia e pronti si riparte… ma adesso vogliono andare con loro anche la maialina e i suoi tre piccoli.
Dunque ancora una sosta per fissare sulla coda dell’aereo un vecchio comò per ospitare i maialini… Ora si può partire! Ma ecco che arriva la mucca: “Posso salire anch’io?”.
Il papà scende e aggancia alla pancia dell’aereo un carro… e ora motore alla massima velocità e si vola… tutti insieme!
 
La storia è semplice ma coinvolgente. Ci sono tutti gli ingredienti che catturano l’attenzione dei piccoli: un papà e un bambino, tanti animali, un testo ricco di suoni onomatopeici che rendono la lettura divertente – brooooommmm, tong, paf, clong… -, la ripetizione della narrazione, immagini chiare e curate, tanto da poter leggere il libro anche a bimbi di due anni.
 
Dopo numerose letture, abbiamo costruito il nostro aereo “casalingo”, usando una bottiglietta di plastica che ci servirà per fare il corpo dell’aereo, del cartoncino per le ali e una manciata di pastina da brodo, per riprodurre il rombo del motore! I bambini si sono divertiti tantissimo, perché hanno prima disegnato gli animali sulle ali dell’aereo e, appena ho assemblato tutti i materiali, si sono trovati con un gioco nuovo e… Finalmente si vola correndo per tutta la casa!
 
 
Procuratevi una bottiglietta da 50 cl vuota e asciutta, un cartoncino bianco lungo 40 e largo 10 cm, una manciata di pastina da brodo, matita e colori, zanchettatrice.
Arrotondate i lati più corti del cartoncino e chiedete ai bambini di disegnare e colorare gli animali, protagonisti della storia: cane, maialini, mucca.
Ora inserite la pastina da brodo nella bottiglietta e chiudetela bene; avvolgete il cartoncino intorno alla bottiglietta e pinzatelo affinché non si sfili.
L’aereo “casalingo” è pronto, basta accendere i motori e alzarsi in volo … e fu così che un pomeriggio d’inverno si trasformò in un pomeriggio giocoso, divertente e movimentato!
 
L'idea in più
Se volete che i bambini continuino a giocare, potete far disegnare le sagome degli animali su un foglio A4 piegato in due. Fatele colorare e ritagliare lungo il contorno, facendo attenzione a lasciare almeno un centimetro di carta alla base delle zampe: questo eccesso di carta vi servirà per fissare le sagome con lo scotch sul cartoncino che avete usato per fare le ali dell’aeroplano. Al centro posizionate la mucca – l’animale più grande – e di fianco gli animali più piccoli. Il nostro aereo ora è certamente più delicato, ma che gioia vedere i bambini giocare!
 
 
 
 
Maria Teresa Nardi: musicologa, musicoterapeuta e formatrice. Ha collaborato con diverse associazioni e consultori di Milano e provincia. Autrice del libro “La relazione sonora dal concepimento al nido”, editrice La Scuola. La sua ultima avventura è la libreria per bambini “Libri e giochi” di Besana Brianza (MB)

 

Condividi

Leggi anche