Per aggiungere un contenuto alla tua lista dei preferiti devi prima accedere con il tuo utente!

Vacanze di Natale

Vita in famiglia

Vacanze di Natale

È la prima pausa dopo il rientro a scuola: un’ottima occasione per trascorrere del tempo rilassato con i propri figli riscoprendo le gioie della casa.

Le vacanze del periodo natalizio rappresentano la prima, vera pausa dai ritmi di scuola e lavoro dopo il rientro dall’estate. Fossero anche pochi giorni a ridosso delle feste, genitori e figli si ritrovano insieme sotto lo stesso tetto: il clima spesso non consente lunghe gite all’aperto, ma anche dentro casa spesso si sta bene, per via della magia che si respira, per esempio preparando l’albero, il presepe o le mille decorazioni della tradizione nordica.
È un’ottima abitudine coinvolgere i bimbi nella creazione di lavoretti e nella decorazione della casa. Non è importante che l’albero e gli addobbi siano perfetti, perché ciò che conta è l’esperienza di condivisione ricca e piacevole vissuta nel farli insieme.
Tutto avrà un senso per i nostri figli se si sentiranno liberi di esprimere la propria creatività collaborando con mamma e papà. Vacanze significa infatti innanzitutto più tempo insieme: allentare i ritmi quotidiani dà la possibilità di sperimentarsi, di creare e anche semplicemente di rilassarsi. La pausa dalle attività scolastiche offre tempi e spazi a genitori e figli per trascorrere insieme esperienze nuove, serene, divertenti, da ricordare con affetto e magari da ripetere anche al di là delle giornate di festa e di vacanza.

Ecco allora che occorre proporre ai nostri figli qualcosa che “li ingolosisca”, e che sia ovviamente adatto alla loro età. Per i più grandi, si può dare libero sfogo a carta, forbici e colla, perché la casa si riempia di colore e idee originali; ai più piccoli si può proporre di entrare in cucina, per “mettere le mani in pasta” nella pizza o nei biscotti.

E perché poi non invitare a casa qualche amico dei nostri figli o cugino? Si può guardare insieme un cartone animato in tv e fare uno spuntino come se si fosse al cinema! Se da un lato aprire la propria casa è motivo di orgoglio per i bambini, per i genitori questa può diventare l’occasione per osservare i propri figli nella relazione e nel gioco, per sperimentarsi e allearsi con loro. Allo stesso tempo, se il clima lo consente, anche uscire nella neve in città può diventare un’avventura: non occorre andare lontano, è sufficiente un prato per giocare insieme a palle di neve o costruire un bel pupazzo! Tutto sempre con ritmi rilassati, perché questo tempo speciale per i bambini sia magia, stupore, gioia di poter trascorrere momenti unici insieme a mamma e papà, fantasia e meraviglia, e per noi grandi diventi l’occasione per farsi contagiare dal loro entusiasmo e tornare un po’ bambini.

 

 

Silvia Donini, psicologa e psicoterapeuta esperta in dinamiche familiari

Leggi anche