Crema Vichyssoise

Crema Vichyssoise

La Vichyssoisse è la classica zuppa francese che ha un’insospettabile double face di utilizzo: servita fredda, magari in un bicchiere da Martini, diventa un primo piatto da proporre anche ad un buffet e appena tiepida (ma mai calda) diventa un comfort food durante la stagione autunnale. Preparata con ingredienti semplici necessita di poca attenzione nella preparazione: decorata con una macinata di pepe ed un po’ di erba cipollina tritata, diventa un po’ più ricca e vellutata se si completa la preparazione con un po’ di latte fresco o qualche goccia di panna. Nella ricetta si suggerisce l’utilizzo del brodo di pollo o di gallina ma se non ne avete a disposizione è possibile ottenere un profumato brodo vegetale utilizzando le parti verdi del porro che non verranno cotte con le patate per la Vichyssoise.

Difficoltà: facile · Cottura: 30 minuti · Preparazione: 10 minuti ·


Ingredienti:
  • 500 g di porro
  • 500 g di patate
  • 2 scalogni
  • 1 litro di brodo di pollo o vegetale
  • sale
  • pepe nero
  • olio extra vergine di oliva
  • 200 g di latte fresco Pam Panorama — Vedi
  • 10 fili di erba cipollina

Preparazione:

Preparata con ingredienti semplici necessita di poca attenzione nella preparazione: decorata con una macinata di pepe ed un po’ di erba cipollina tritata, diventa un po’ più ricca e vellutata se si completa la preparazione con un po’ di latte fresco o qualche goccia di panna. Nella ricetta si suggerisce l’utilizzo del brodo di pollo o di gallina ma se non ne avete a disposizione è possibile ottenere un profumato brodo vegetale utilizzando le parti verdi del porro che non verranno cotte con le patate per la Vichyssoise.


Per un veloce brodo vegetale, mettere in una pentola con due litri d’acqua le parti verdi del porro, portare a bollore e continuare la cottura per circa 30’. Tagliare a spicchi sottili lo scalogno e farlo dorare in una casseruola con due cucchiai di olio extra vergine di oliva (1). Nel frattempo lavare, sbucciare e tagliare a fettine sottili le patate (2) e la parte bianca dei porri (3).

Nella casseruola dove stanno rosolando gli scalogni unire prima i porri (4) e poi le patate (5). Mescolare, coprire con 1 litro di brodo e continuare la cottura per 30’ (6).

Togliere dal fuoco, frullare con un mixer ad immersione, passare al colino (se desiderate una consistenza più vellutata), regolare di sale e, se lo desiderate, unire il latte. Mescolare bene, profumare con un po’ di pepe nero e distribuire nelle fondine, decorando con un trito sottile di erba cipollina.


Condividi