PORTATE
  • TIPOLOGIE
  • SPECIALI
  • RICETTE DAL MONDO
  • FESTIVITà
  • TRADIZIONE ITALIANA
  • LE SETTIMANE A TEMA
  • IN SALUTE E IN FORMA
  • Empanadas

    SPECIALI

    Empanadas

    Le Empanadas sono dei fagottini di pasta ripieni di carne e di verdure e sono tipici dell’America Latina, anche se, in tutto il bacino del Mediterraneo e nel Nord Africa si possono gustare piatti simili che prendono nomi diversi, come diversi possono essere gli ingredienti utilizzati per il rimpieno: pita, samosas, burriche, ecc. La forma è comunque sempre a mezzaluna. Possono essere fritte o cotte nel forno: in quest'ultimo caso si spennellano con uovo sbattuto per lucidarle prima della cottura. Infine queste piccole golosità offrono un indubbio vantaggio ovvero sia la pasta che il ripieno possono essere preparati anche il giorno prima e conservati in frigo, come possono essere conservate le empanadas già preparate e cucinarle all’ultimo momento.

    Difficoltà: media   ‐   Cottura: 20+20 minuti   ‐   Preparazione: 40 minuti   ‐  

    Ingredienti:
    • 300 g di farina P&P Vedi
    • 100 g di strutto
    • 1 uovo bio P&P Vedi
    • 80 g di macinato di carne di manzo P&P
    • 80 g di salsiccia
    • 50 g di carota bio P&P Vedi
    • 50 g di peperone rosso
    • 50 g di olive verdi denocciolate P&P Vedi
    • 2 scalogni
    • 2 cucchiai di prezzemolo surgelato e tritato P&P Vedi
    • sale e pepe nero
    Preparazione:

    In una ciotola lavorare la farina con 80 g di strutto, il sale ed impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Lasciar riposare in frigo per 2 h (foto 1). Nel frattempo tagliare a rondelle gli scalogni, tritare finemente le olive e a brunoise (quadretti piccoli) la carota e il peperone (foto 2). In una casseruola far rosolare dolcemente gli scalogni con lo strutto rimasto, dopo qualche minuto unire la carne macinata e la salsiccia sbriciolata, far rosolare per 10’, unire le carote ed i peperoni e continuare la cottura per altri 10’. Togliere dal fuoco, unire le olive, il trito di prezzemolo, regolare di sale e pepe (foto 3).

    Dividere la pasta in 16 palline dello stesso peso (circa 25 g), stendere ogni singola pallina, dare una forma rotonda con un coppapasta di 12 cm di diametro (foto 4), mettere al centro il ripieno (foto 5), ripiegare la pasta a metà, chiudere con uno smerlo i bordi oppure aiutandosi con i rebbi di una forchetta. Ripetere per i restanti fagottini e disporli sopra una teglia coperta da carta forno (foto 6). In una ciotola sbattere il tuorlo con un paio di cucchiai d’acqua, spennellare la superficie delle empanadas e cucinarle nel forno già caldo a 190° per 20’ o fino alla doratura. Servire subito.

    In una ciotola sbattere il tuorlo con un paio di cucchiai d’acqua, spennellare la superficie delle empanadas e cucinarle nel forno già caldo a 190° per 20’ o fino alla doratura. Servire subito.





    Condividi