PORTATE
  • TIPOLOGIE
  • SPECIALI
  • RICETTE DAL MONDO
  • FESTIVITà
  • TRADIZIONE ITALIANA
  • LE SETTIMANE A TEMA
  • IN SALUTE E IN FORMA
  • Gli Strauben

    SPECIALI

    Gli Strauben

    Gli Strauben sono le frittelle dolci che non mancano mai nelle tradizionali sagre del Trentino Alto Adige, sia durante il periodo estivo che durante i suggestivi fine settimana pre natalizi, e che fanno subito festa. Prendono il nome dalla loro forma tortuosa: si tratta infatti di un impasto preparato con farina, latte, zucchero, uova e profumato con la grappa che viene versato nell’olio bollente dando una forma di spirale. Fino a qualche tempo fa veniva cotto nello strutto, come tutti i fritti, ma l’utilizzo di un buon olio di semi non ne cambierà la bontà. 
    Gi Strauben vanno serviti appena cotti, spolverati di zucchero a velo ed accompagnati con dell’ottima marmellata di frutti di bosco e sono così golosi, e così facili da preparare, che vi verrà voglia di rimettervi subito ai fornelli!
     

    Difficoltà: facile   ‐   Cottura: 15 minuti   ‐   Preparazione: 20 minuti + il riposo   ‐  

    Ingredienti:
    • 300 g di farina 00 P&P  Vedi
    • 200 ml di latte intero P&P Vedi
    • 100 g di zucchero P&P Vedi
    • 4 uova bio P&P Vedi
    • 80 g di burro bio P&P Vedi
    • 1 bustina di lievito vanigliato in polvere
    • 1 cucchiaio di grappa
    • olio di semi di girasole P&P per friggere Vedi
    • sale iodato P&P Vedi
    • zucchero a velo e/o confettura di mirtilli per servire
     
    Preparazione:
    In una ciotola unire la farina setacciata con il lievito, lo zucchero, il latte ed un pizzico di sale (foto 1). Mescolare bene e lasciar riposare coperto con un canovaccio per 30’ a temperatura ambiente (foto 2).
    Riprendere il composto, unire le uova a temperatura ambiente (foto 3), una alla volta e il burro fuso. Mescolare bene fino ad ottenere una composto liscio e senza grumi.
     
     
     
     
     
    Versarlo in un sac a poche o tasca da pasticcere munito di una punta larga e rotonda (foto 4) e nel frattempo scaldare dell’abbondante olio di semi (per provare la temperatura versare un cucchiaino di composto: deve rimanere a galla e friggere dorando la superficie).
    Versare il composto direttamente sull’olio formando delle spirali un po’ più piccole del diametro della pentola. Far dorare e girare con un mestolo forato (foto 5).
    Appoggiare gli Strauben su di un vassoio coperto da carta assorbente, così da far perdere l’unto in eccesso (foto 6), e servire immediatamente spolverizzando con zucchero a velo e, se si desidera, qualche cucchiaio di confettura di mirtilli.
     
     




    Condividi