PORTATE
  • TIPOLOGIE
  • SPECIALI
  • RICETTE DAL MONDO
  • FESTIVITà
  • TRADIZIONE ITALIANA
  • LE SETTIMANE A TEMA
  • IN SALUTE E IN FORMA
  • I zaeti veneziani

    SPECIALI

    I zaeti veneziani

    Il mais, arrivato in Europa a metà del ‘400, grazie alla facilità di coltivazione ed alla resa, divenne famoso in breve tempo e protagonista di innumerevoli preparazioni. I Zaeti, biscotti veneziani anche nel nome, sono rustici ed eleganti allo stesso tempo e si conservano in scatole di latta per quasi 10 giorni.

    Difficoltà: minima   ‐   Cottura: 18 min   ‐   Preparazione: 15 min   ‐   Prezzo per persona: meno di 1,00 €

    Ingredienti:
    • 230 g di farina di mais fioretto
    • 230 g di farina tipo “00” Pam Panorama Vedi
    • 100 g di zucchero bianco Pam Panorama Vedi
    • 160 g di burro Bio Vedi
    • 150 g di uvetta sultanina Pam Panorama Vedi
    • 6 g di ammoniaca per biscotti
    • 2 uova Bio Vedi
    • 1/2 bacca di vaniglia
    • Un bicchierino di grappa
    • Un pizzico di sale marino iodato fino Pam Panorama Vedi
    Preparazione:
     
    Scaldare il forno a 175°, statico.
    Ottenere i semi dalla bacca di vaniglia (foto 1) e ammorbidire l'uvetta nella grappa o, se preferite, in acqua tiepida (foto 2).
    Setacciare le farine con l’ammoniaca, i semi di vaniglia, il sale (foto 3) e lavorare con il burro freddo tagliato a tocchetti fino ad ottenere un composto sbriciolato.
     
     
    Aggiungere lo zucchero, poi unire le uova (foto 4) e lavorare velocemente l’impasto unendo, alla fine, l’uvetta strizzata ed appena spolverata di farina tipo “00”.
    Avvolgere nella pellicola il sodo panetto ottenuto (foto 5) e lasciar riposare in frigo per un'ora circa.
    Sulla spianatoia appena infarinata dividere la pasta in 4 parti uguali, formare un filoncino di circa 1 cm di spessore e tagliare a losanga dei biscotti di 5 cm circa,  (foto 6).
    Disporre i biscotti sulla placca ricoperta di carta forno, o sopra un foglio di silpat (foglio di silicone), e cuocere nel forno già caldo per circa 15-18 minuti, fino a che la superficie risulterà leggermente dorata. Non devono scurirsi altrimenti saranno troppo croccanti.
    Sfornare, far raffreddare su una gratella e spolverare di zucchero a velo quando sono ancora caldi.
    Servirli, se si desidera, con dello zabaione preparato al momento.
     




    Condividi