Pandolce alto

Pandolce alto

Oppure basso?

Questo dolce tipico della tradizione natalizia genovese è proposto in due varianti: una versione lo fa diventare più alto, un’altra lascia la forma leggermente più bassa. La versione più antica è quella alta, lievitata naturalmente e con tempi di preparazione molto lunghi, mentre dalla fine del 1800 è stata introdotta la versione bassa, molto più veloce da preparare e quindi più comune in tempi moderni.

Difficoltà: media · Cottura: 30-40 min. · Preparazione: 20 min. ·


Ingredienti:

Dosi per 6 persone:

  • 350 g di farina 00 di grano tenero Pam Panorama — Vedi
  • 140 g di burro Pam Panorama — Vedi
  • 1 uovo 
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito per dolce
  • 1 bicchierino di marsala
  • 100 g di uva sultanina
  • 80 g di pinoli
  • 100 g di frutta candita (cedro e arancio)
  • 1 cucchiaino raso di sale

Preparazione:

Disponete la farina a fontana su una spianatoia, unite l’uovo, poi rompetelo con una forchetta
e incorporate un po’ di farina. Aggiungete il Marsala. Unite lo zucchero, il sale, il burro morbido già tagliato a pezzettini e impastate bene fino a ottenere un impasto omogeneo. Nel caso l’impasto risultasse un po’ duro, aggiungete poca acqua. Unite i canditi, i pinoli, l’uva sultanina e lavorate per pochi minuti
in modo da incorporare bene gli ingredienti, quindi realizzate una pagnotta. Incidete sull’apice una X con un coltello.Trasferitela 
su di una teglia rivestita di carta forno poi cuocete per 40 minuti a 180° fino a doratura.


Condividi