PORTATE
  • TIPOLOGIE
  • SPECIALI
  • RICETTE DAL MONDO
  • FESTIVITà
  • TRADIZIONE ITALIANA
  • LE SETTIMANE A TEMA
  • IN SALUTE E IN FORMA
  • Zuppa di funghi

    SPECIALI

    Zuppa di funghi

    Un divertente aneddoto dice “Tutti i funghi sono commestibili, alcuni una volta sola” a ricordarci che dobbiamo porre la massima attenzione quando si tratta di cucinare questo vegetale così saporito. In questo caso i funghi prataioli, che possiamo trovare tutto l’anno nel reparto ortofrutta, diventeranno più profumati grazie all’utilizzo di soli 20 g di funghi porcini secchi la cui acqua di ammollo servirà, sbattuta con il tuorlo, a rendere più vellutato questo piatto.

    Difficoltà: facile   ‐   Cottura: 30 minuti   ‐   Preparazione: 15 minuti   ‐  

    Ingredienti:
    • 400 g di funghi prataioli
    • 1 confezione di funghi porcini secchi P&P Vedi
    • 2 scalogni
    • 1 litro di brodo vegetale
    • 1 bicchiere di vino bianco P&P
    • 1 tuorlo P&P (se si desidera una vellutata più consistente) Vedi
    • erba cipollina
    • olio extra vergine di oliva P&P Vedi
    • sale e pepe
    Preparazione:

    Mettere in ammollo in un po’ di acqua tiepida i funghi porcini (foto 1). Mondare i funghi dalla base terrosa, pulirli con un panno umido, tagliarli a fettine sottili (foto 2 e 3).

     

     

    Mondare e tagliare sottilmente lo scalogno (foto 4) e farli appassire dolcemente con un po’ di olio extra vergine di oliva in una casseruola, unire i funghi prataioli, i funghi porcini strizzati e tritati e cucinarli per qualche minuto (foto 5). Unire il vino e farlo sfumare,poi il brodo vegetale e continuare la cottura per circa 20’.
    Togliere dal fuoco, frullare con il frullatore ad immersione (foto 6) e se si desidera preparare una vellutata unire il tuorlo sbattuto nell’acqua nella quale sono stati ammorbiditi i funghi porcini filtrata con un colino. Mescolare bene, regolare di sale e pepe e servire con pochi steli di erba cipollina tritati.

     

     

    N.B.: si tratta di un piatto vegetariano ma se desiderate addensare la zuppa senza usare il tuorlo (e le sue proteine addensanti) è possibile aggiungere in cottura una patata di media grandezza oppure un paio di cucchiaio di amido di mais o fecola di patate (così da renderla anche gluten-free).





    Condividi