PORTATE
  • TIPOLOGIE
  • SPECIALI
  • RICETTE DAL MONDO
  • FESTIVITà
  • TRADIZIONE ITALIANA
  • LE SETTIMANE A TEMA
  • IN SALUTE E IN FORMA
  • Samosas di verdure e chutney di mango

    SPECIALI

    Samosas di verdure e chutney di mango

    Che cosa non manca mai nella cucina indiana? Naturalmente le spezie. Chi si occupa di preparare i pasti per i familiari possiede l’arte di miscelare le numerosissime spezie ed erbe aro- matiche, uso disciplinato dai precetti ayurvedici, che insegnano come ogni alimento aiuti a prevenire la maggioranza delle malattie. Queste miscele prendono il nome di masala: garam masala, chole masala, il curry, pavbhaji masala, rasam masala.

    In una popolazione all’80% vegetariana la lenticchia è l'ingrediente fondamentale per fornire proteine anche ai vegetariani più strettamente osservanti e prende il nome di dhall, della quale esistono oltre 30 varietà.
    Altri due sono gli elementi indispensabili in cucina: il ghee o burro chiarificato e il tandoor, un forno verticale dove vengono cotti anche i pani piatti detti naan, conosciuti anche come chapati e parati. La ricetta che vi presento è formata dai samosas, un guscio di pasta farcito con verdure, cotti in forno o fritti e abbinati al chutney, uno dei condimenti più utilizzati nella cucina asiatica e indiana, simile a una composta e caratterizzato da un misto di spezie, verdura e frutta. 

     

    Difficoltà: media   ‐   Cottura: 45 min   ‐   Preparazione: 40 min   ‐   Prezzo per persona: meno di 2,00 €

    Ingredienti:

    Per le samosas

    • 350 g farina 00 Pam Panorama Vedi
    • 70 g ghee o burro chiarificato
    • 170 ml acqua tiepida
    • 1 pizzico sale
    • 300 g patate precotte Pam Panorama Vedi
    • 100 g peperone (giallo, verde, rosso)
    • 1 cipolla media Bio
    • 1 spicchio aglio DOP di Voghiera i Tesori Pam Panorama Vedi
    • 1 cucchiaio garam masala, oppure
    • 1 cucchiaio di un mix tra coriandolo, cannella, chiodi di garofano, cardamomo verde, cumino e noce moscata, curcuma in polvere o radice fresca, zenzero in polvere o radice fresca, semi di senape nera
    • 1 mazzetto coriandolo fresco

    Per il chutney

    • 500 g mango mondato per circa 250-280 g di polpa netta
    • 50 g ghee o burro chiarificato 
    • 120 g zucchero di canna Pam Panorama Vedi
    • 120 g aceto di mele Bio Pam Panorama Vedi
    • 60 g uvetta sultanina Pam Panorama Vedi
    • 1 scalogno
    • 2 cm radice di zenzero fresca
    • 1 cucchiaio garam masala
    • 1 spicchio aglio DOP di Voghiera i Tesori Pam Panorama Vedi
    • 1 peperoncino
    • 2 pezzetti di cannella
    Preparazione:

     

    1. Sciogliete 40 g di burro, fatelo raffreddare e unitelo in una ciotola con la farina, il sale e 170 ml di acqua tiepida: impastate brevemente fino a ottenere un impasto omogeneo. Fatene una palla, avvolgetela con della pellicola e lasciate riposare 30 minuti a temperatura ambiente. Nel frattempo, lavorate gli ingredienti per la farcitura: sciacquate le patate e tagliatele in dadolata, mondate e tagliate in dadolata i peperoni, tritate finemente le foglie di coriandolo, la cipolla e l’aglio insieme.

    2. Mescolate in una ciotola tutte le spezie. In una casseruola sciogliete il burro restante, unite mescolando un cucchiaio del mix di spezie in polvere, unite e fate appassire il trito di cipolla e aglio, unite i peperoni, cucinate coperto per 10’ e infine le patate e continuate la cottura per altri 10’. Unite le foglie di coriandolo, mettete da parte e fate raffreddare.
    Nel frattempo preparate il chutney: sbucciate e tagliate il mango in dadolata e mescolatelo in una ciotola con lo zucchero, mettete in ammollo l’uvetta nel succo dell’arancia, tritate finemente l’aglio, grattugiate finemente lo zenzero, tritate il peperoncino, mescolate il mix di
    spezie per renderlo uniforme. In una casseruola dal fondo pesante sciogliete il ghee e fate appassire l’aglio, unite il mango, l’uvetta con il succo, il mix di spezie, lo zenzero e il peperoncino, portate a bollore, unite l’aceto e fate sfumare, cucinate per circa 45’ a fuoco dolcissimo, fino a ottenere un composto simile a una confettura. Fate raffreddare.

    3. Dividete l’impasto in 12 palline e poi in altrettante sfoglie rotonde, posizionate un cucchiaio di ripieno al centro, piegate a metà, premete bene i bordi e sigillate. Appoggiate le samosas in una teglia coperta da carta forno e cucinate nel forno caldo a 210°C per 20 minuti o fino alla doratura. In alternativa è possibile friggerle in abbondante olio di semi di arachide caldo. Servite i samosas caldi con il chutney o con yogurt bianco non zuccherato.

     




    Condividi