Trancetti di rana pescatrice in crosta di riso soffiato

Trancetti di rana pescatrice in crosta di riso soffiato

Crosta di sale, crosta di sfoglia, crosta di frolla, di pistacchio e di noci! Tanti sono gli ingredienti che si possono utilizzare per ottenere uno scrigno goloso per la cottura e oggi ne useremo uno in particolare, un cerale soffiato, come il riso. Aromatizzato con il succo d’arancia, consentirà di cuocere delicatamente la rana pescatrice restituendo una texture morbida e delicata.

Difficoltà: media · Cottura: 20 min · Preparazione: 20 min · Prezzo per persona: meno di 6,00 €


Ingredienti:

Per i trancetti

  • 300 g di rana pescatrice, la parte centrale
  • 100 g di riso soffiato Bio Vedi
  • Olio extra vergine di oliva Bio Vedi
  • 1 arancia Bio Vedi
  • Sale finissimo iodato Pam Panorama Vedi
  • Pepe nero
  • 1 alchechengi, per la decorazione

Per la salsa

  • 130 g di hummus di ceci Bio Vedi
  • 1 cucchiaio di arachidi tostate e salate Pam Panorama Vedi
  • Paprika in polvere
  • Aneto fresco

Prodotti consigliati

  • Carta forno antiaderente Pam Panorama Vedi

Preparazione:


Scaldare il forno a 200°.
Ricavare le zeste dall’arancia (1), pelare a vivo qualche spicchio (da tenere per la decorazione) e ottenere il succo dall’arancia rimasta.
Tritare grossolanamente il riso soffiato in un mortaio o con un batticarne.
Versare un filo d’olio extra vergine di oliva in una padella antiaderente e rosolare per pochi minuti i due filetti di rana pescatrice (2) ottenuti dalla parte centrale del pesce, regolare di sale e pepe la superficie.
Spruzzare il riso soffiato tritato con il succo d’arancia (3) e mescolare.
 
 
 
 
Trasferire i filetti in una teglia coperta da carta forno, coprirli con il riso soffiato così da ottenere una crosta uniforme (4). Cuocere in forno per 5/10 minuti circa, finché la crosta risulterà compatta.
Nel frattempo procediamo con la preparazione della salsa di accompagnamento. Tritare a coltello un cucchiaio di arachidi (5), unirlo all’hummus, profumare con la paprika e con un po’ di aneto (6).
Togliere la crosta dai filetti (7), tagliarli ed impiattarli. Servire con due quenelle di salsa (8) e qualche spicchio di arancia. Profumare con le zeste di arancia, una macinata di pepe e un pizzico di sale. Se si desidera decorare con un rametto di aneto fresco e un alchechengi (9).



Condividi